Aprire Secondo Conto Corrente

Molte persone hanno un solo conto bancario e, nella maggior parte dei casi, ce l’hanno da molto tempo presso lo stesso istituto di credito. Raramente pensano di sottoscriverne più di uno, figuriamo in banche diverse. Eppure, quando inizi a sviluppare una pianificazione finanziaria più consapevole, pensare di aprire un secondo conto corrente potrebbe avere i suoi vantaggi ed esserti molto utile per una gestione più efficace dei tuoi risparmi.

Dunque, perché dovresti avere più di un conto in banca? Dipende. Molte persone usano un conto corrente per le operazioni bancarie di tutti i giorni e un altro dove versare eventuali extra per possibili imprevisti. Oppure, per accantonare risorse orientate all’acquisto di qualcosa di speciale. Dopotutto, ognuno di noi ha i suoi obiettivi finanziari da raggiungere ed è giusto che faccia le proprie valutazioni.

Partendo dal presupposto che la legge italiana non prevede limiti al numero di conti correnti che potresti avere, prima di ritrovarti a gestirne più di uno, con tutto ciò che comporterebbe, ci sono alcuni aspetti importanti da considerare. Diamo un’occhiata e vediamo in quali casi può essere utile aprire un secondo conto corrente. Dopodiché, la scelta sarà solo tua.

Perché dovresti aprire un secondo conto corrente?

Sappiamo che mettere tutti i propri risparmi in un unico calderone indistintamente non è un approccio efficace. È un concetto che ripeto in continuazione, poiché è troppo importante: è necessario dare un nome ai propri soldi, se vogliamo raggiungere i nostri obiettivi finanziari.

Riuscirci accantonandoli in un solo conto corrente non è possibile. Servono delle alternative. Certo, esistono diversi strumenti finanziari e ognuno di questi presenta specifiche caratteristiche che lo rendono utile per soddisfare determinate esigenze. Ma anche aprire un secondo conto corrente può avere senso in alcuni casi. Ecco alcuni ottimi motivi che potrebbero ispirarti.

Fine delle discussioni con il tuo partner

Chi sta pagando le bollette o altre spese domestiche? Con un conto cointestato puoi versare ogni mese l’importo necessario a coprire i costi e mantenere la famiglia, tutto rimane tracciato. Dunque, è possibile calcolare un budget mensile che entrambi i coniugi, o conviventi, dovranno trasferire dal conto personale a quello in comune.

Pianifichi con chiarezza diversi obiettivi di risparmio

Supponiamo che tu stia risparmiando per l’anticipo di una nuova casa, ma desideri anche tenere da parte i soldi per le spese impreviste, come un guasto alla caldaia. Puoi aprire un secondo conto corrente e accantonare una parte del tuo reddito mensile per ciascun obiettivo.

Monitori diversi flussi di reddito

Se oltre alle entrate del tuo lavoro, hai anche delle proprietà in affitto, potrebbe esserti utile tenere i due flussi in ingresso su conti separati. In particolare, quando si tratta di fare i conti in fase di dichiarazione dei redditi: tutto sarà più facile da gestire.

Tieni traccia delle spese

Alcune persone trovano utile avere 2 conti correnti per gestire diversi tipi di spesa e monitorare meglio il budget. Ad esempio, potresti avere un conto dedicato al pagamento dell’affitto, o delle rate del mutuo di casa, le bollette, spese mediche, ecc. Mentre su un altro conto corrente potresti gestire le spese quotidiane, come la benzina, i prodotti alimentari, i regali, le gite fuori porta, ecc.

Tieni separate le entrate e le uscite della tua attività

Se sei titolare di un’azienda, o sei un libero professionista, può essere una buona idea aprire un secondo conto corrente aziendale per tenere separati i flussi finanziari della tua attività da quelli personali. Ti aiuta nella gestione del pagamento di imposte e contributi e a tenere traccia dell’andamento del tuo lavoro.

Accedi ai tuoi risparmi anche in caso di imprevisti tecnici

Quando hai due conti correnti in banche diverse puoi attingere alle tue risorse economiche anche in caso di guasti tecnici o se la tua carta di credito viene bloccata per sospetta frode. Sono situazioni che possono accadere, in particolare con la diffusione dei pagamenti online, e che creano non pochi grattacapi. Aprire un secondo conto corrente in un’altra banca ti mette al riparo da questi possibili imprevisti.

Puoi aprire un conto corrente con agevolazioni sulle transazioni estere

Nel caso viaggiassi molto per lavoro, o avessi una casa all’estero, risparmieresti sulle commissioni e potresti trasferire denaro dal tuo conto senza sprecare risorse inutilmente.

Hai troppi soldi sul conto corrente

Lasciare un ammontare elevato di liquidità su un conto corrente non è mai buona prassi. Dovresti procedere con un’efficace diversificazione degli investimenti, poiché i tuoi risparmi potrebbero essere soggetti a ulteriori tassazioni. Gestirli con l’apertura di un secondo conto corrente, magari un conto deposito da cui ricavare dei rendimenti aggiuntivi. Poi, dovresti comunque valutare altre opzioni finanziarie in base alle tue esigenze. Per iniziare con il piede giusto, prendi spunto dalla piramide dei bisogni finanziari.

Insomma, che sia nella stessa banca o meno, in base al contesto in cui vivi e alle esigenze che hai, ci sono molti motivi che potrebbero spingerti ad aprire un secondo conto corrente.

Molte persone non lo fanno solo perché vivono il rapporto con la banca con apprensione o pensano che potrebbe comportare un aumento dei costi di gestione. Ma esistono conti correnti a zero spese e privi di commissioni sulle principali operazioni bancarie. Come al solito, se sai a cosa ti serve, trovi anche lo strumento giusto per raggiungere l’obiettivo e proteggere i tuoi risparmi.

Aprire un secondo conto corrente è sempre una buona idea?

Una delle potenziali insidie ​​di aprire un secondo conto corrente, o averne addirittura di più, è rischiare di ritrovarsi con troppe situazioni da gestire e perdere traccia dell’andamento dei tuoi risparmi. Dunque, dovrai organizzarti nel migliore dei modi, con ordini permanenti e continuativi, per assicurarti che i tuoi soldi arrivino sul conto giusto senza che tu debba preoccupartene.

Ma ci sono molti strumenti che puoi utilizzare per aiutarti a gestire al meglio le tue finanze e i conti correnti non sono la soluzione giusta se vuoi valorizzare i risparmi accantonati. Quando si tratta di gestire efficacemente le tue finanze, un consulente patrimoniale esperto può fornirti tutte le informazioni di cui hai bisogno. Ti aiuta a sviluppare una pianificazione finanziaria ad hoc con strategie e strumenti finanziari idonei.

Contattami senza impegno e richiedi la tua consulenza gratuita. Con professionalità e competenza, analizziamo insieme la situazione patrimoniale e individuiamo le soluzioni ideali per gestire al meglio i tuoi risparmi nel tempo.