Contratto Future

Forse ti è capitato di sentir parlare di futures, nell’ambito della finanza, e sei curioso di sapere di cosa si tratti, come funzionino e se sia uno strumento conveniente per te.

I futures sono strumenti finanziari derivati che consentono agli investitori di speculare sul futuro prezzo di un’attività sottostante, come ad esempio un’azione, un’obbligazione o una materia prima.

Si tratta di strumenti ampiamente utilizzati nei mercati finanziari di tutto il mondo e offrono agli investitori l’opportunità di ottenere profitti significativi, ma comportano anche un rischio considerevole.

Per capire se per il tuo caso specifico sia un’opportunità da cogliere o un azzardo al di fuori della tua propensione al rischio, però, bisogna approfondire il discorso.

Come funzionano i futures?

I futures sono un tipo di contratto finanziario che permette a un investitore di acquistare o vendere un determinato asset in una data futura a un prezzo prestabilito.
Si tratta di uno strumento ampiamente utilizzato nel trading di materie prime, valute e strumenti finanziari.

Il funzionamento dei futures è abbastanza semplice: due partecipanti al mercato stipulano un contratto per la compravendita di un asset in una data futura.

Si definisce long colui che si impegna a comprare l’asset, mentre è chiamato short chi si impegna a venderlo. Il prezzo di acquisto o vendita viene stabilito al momento della contrattazione e l’operazione avviene in un momento successivo, determinato dalla scadenza del contratto, che può essere settimanale, mensile o anche annuale.

Un’importante caratteristica dei futures è l’obbligo di adempiere al contratto alla scadenza, a differenza di altri strumenti finanziari come le opzioni, in cui l’acquirente ha la scelta di esercitare o meno il diritto di acquisto o vendita.

I futures forniscono agli investitori l’opportunità di ottenere il massimo profitto dalle fluttuazioni dei prezzi degli asset sottostanti, senza dover possedere fisicamente l’asset stesso. Inoltre, offrono anche la possibilità di coprirsi dalle oscillazioni dei prezzi, agendo come uno strumento di protezione contro il rischio di mercato.

Questi contratti sono scambiati su borse regolamentate, dove viene garantito il rispetto del contratto e la liquidità del mercato. I futures sono soggetti a margini di garanzia, che richiedono agli investitori di depositare un importo iniziale come sicurezza per aprire una posizione.

Questo meccanismo permette di amplificare il potenziale profitto, ma aumenta anche il rischio di perdita. È importante infatti notare che i futures non sono adatti a tutti gli investitori, poiché richiedono una certa conoscenza del mercato e una gestione attenta del rischio.

Quali tipi di futures esistono

Esistono vari tipi di futures, ognuno adatto a diverse esigenze di investimento e gestione del rischio.

Uno dei tipi più comuni di future è quello su commodity, che si riferisce a beni fisici come petrolio, oro o grano. Questi contratti permettono agli investitori di proteggersi dalle fluttuazioni dei prezzi delle materie prime e di speculare sulle variazioni di costo.

Un altro tipo di future diffuso è quello su indici azionari, che si basa sull’andamento di un indice di borsa. Questi strumenti consentono agli investitori di ottenere esposizione a un’intera piazza finanziaria senza dover acquistare ogni singola azione.

I futures su valute, o foreign exchange futures, permettono agli investitori di proteggersi dalle fluttuazioni dei tassi di cambio e di sfruttare le variazioni delle valute estere.

Infine, i futures su tassi di interesse sono contratti che si basano sui tassi di interesse a breve termine, consentendo agli investitori di proteggersi dal rischio di variazioni dei tassi di interesse nel tempo.

Ne esistono di molti altri tipi: per esempio su azioni singole, che permettono di speculare sull’andamento di una singola società senza dover acquistare direttamente le azioni, su energie, che includono contratti legati a fonti energetiche come il gas naturale o l’elettricità, su tassi di cambio, che permettono di speculare sulle fluttuazioni tra le valute.

Cos’è il trading sui futures

Il trading sui futures è un tipo di investimento che coinvolge la compravendita di contratti futures, ovvero accordi legali per acquistare o vendere un bene o una materia prima in una data futura a un prezzo predeterminato.

Questo tipo di trading offre la possibilità di speculare sui movimenti dei prezzi di vari asset, tra cui azioni, materie prime, valute e indici di borsa.

L’investitore può utilizzare i futures per puntare sia al rialzo che al ribasso dei prezzi degli asset sottostanti, sfruttando l’effetto della leva finanziaria per amplificare i rendimenti potenziali.

Il trading sui futures viene solitamente effettuato tramite intermediari finanziari, come le società di brokeraggio o le banche, che forniscono piattaforme di trading e servizi di assistenza ai clienti.

Come fare trading sui futures

Ma quindi come si fa trading sui futures, in pratica? Non si tratta di un’operazione complessa di per sé, ma è necessario seguire alcuni passaggi fondamentali.

In primo luogo, è importante aprire un conto presso un broker che offra la possibilità di negoziare futures. Si tratta di una cosa scontata, ma meglio ribadirlo: il broker selezionato dovrebbe essere regolamentato e affidabile, in modo da garantire la sicurezza dei fondi e delle transazioni.

Una volta aperto il conto, è necessario familiarizzare con i differenti tipi di futures disponibili e scegliere quelli più adatti alle proprie esigenze e strategie di trading.

È importante comprendere il funzionamento dei futures, le loro caratteristiche e i rischi associati, per poter operare in maniera consapevole e informata.

Successivamente, è fondamentale creare un piano di trading dettagliato, che includa obiettivi, strategie, livelli di rischio e criteri di gestione del capitale. È consigliabile inoltre utilizzare strumenti di analisi tecnica, fondamentali per valutare le condizioni di mercato e individuare opportunità di trading.

Una volta definito il piano di trading, è possibile utilizzare piattaforme di trading specializzate per eseguire ordini di acquisto o vendita sui futures selezionati. È importante monitorare costantemente le posizioni aperte e adattare le strategie in base all’andamento del mercato.

Infine, è essenziale informarsi costantemente sulle notizie e gli eventi economici che possono influenzare i mercati futures, in modo da prendere decisioni informate e consapevoli.

Pro e contro dell’investimento sui futures

Investire sui futures presenta sia dei rischi che dei benefici.

I rischi principali riguardano la volatilità del mercato e la leva finanziaria: poiché i futures sono strumenti altamente speculativi, ciò significa che anche piccole variazioni nei prezzi sotto controllo possono portare a grandi perdite.

Inoltre, l’effetto leva finanziaria può amplificare sia i profitti che le perdite, il che significa che è possibile perdere più di quanto si è investito inizialmente.

Altri rischi includono la mancanza di liquidità, che potrebbe rendere difficile chiudere una posizione al prezzo desiderato, e il rischio di controparte, ovvero la possibilità che la controparte non sia in grado di adempiere ai suoi obblighi.

Ma se molte persone scelgono questo strumento di investimento, significa che comporta anche benefici.
Innanzitutto, i futures offrono la possibilità di diversificare il portafoglio, in quanto consentono di investire in vari asset, come azioni, indici, materie prime e valute. Questo può aiutare a ridurre il rischio complessivo.

Inoltre, poiché i futures hanno una leva finanziaria, è possibile ottenere un rendimento maggiore rispetto all’investimento diretto nell’asset sottostante.

I futures offrono anche la possibilità di coprirsi contro il rischio di prezzo, perché consentono di fissare il prezzo di acquisto o vendita di un asset in futuro, proteggendosi così dalle variazioni dei prezzi di mercato.

Investire sui futures: un’opportunità per il tuo portafoglio?

Dopo questa panoramica sui futures, molto probabilmente hai le idee più chiare su cosa sia questo strumento finanziario e se sia quello adatto a te.

Esattamente come qualsiasi tipo di strumento, presenta vantaggi e svantaggi: sta a te valutare quali abbiano un peso maggiore sulle tue scelte finanziarie, avendo come sempre ben chiari i tuoi obiettivi e la tua propensione al rischio.

Approcciarsi a uno strumento finanziario che non conosci può essere complesso. Se vuoi un supporto nella scelta, che ti aiuti a pianificare in modo ponderato le prossime azioni, contattami: sono a tua disposizione per una prima consulenza gratuita.