Investimenti Sicuri Quali Sono Errori Da Non Fare

Consapevolezza e pianificazione sono i due pilastri fondamentali di un’efficace strategia d’investimento. Lo sai anche tu. Eppure, ci ritroviamo spesso in balia delle nostre emozioni. Vuoi perché l’amico di turno si vanta di aver fatto degli investimenti sicuri e profittevoli, o perché ci lasciamo condizionare da fasi concitate del mercato, capita di fare scelte sciagurate.

Purtroppo, succede. Pensiamo di poter cogliere un’occasione incredibile e invece cadiamo nei classici errori da evitare in ambito di finanza personale. Capita a tutti di sbagliare. Ma se hai una pianificazione orientata verso obiettivi ben definiti e il supporto di un consulente finanziario esperto, questo non accade. Puoi smascherare in anticipo i bias comportamentali che potrebbero ingannarti.

Dunque, non indugiamo oltre. Se conosci gli errori comuni negli investimenti, sei anche in grado di evitarli e fare scelte ben ponderate.

Investimenti sicuri: quali sono?

Quando vuoi valorizzare i tuoi risparmi, affinché producano un rendimento, invece di lasciarli inermi sul conto corrente, dovresti definire degli obiettivi chiari per capire quali siano le soluzioni d’investimento adeguate.

Tuttavia, a prescindere dagli strumenti che andrai a scegliere, non esistono investimenti sicuri se non sai quali siano gli errori da evitare. È questa una delle chiavi di volta per essere un investitore consapevole e sviluppare una pianificazione finanziaria da cui potrai cogliere le soddisfazioni che cerchi.

Ho selezionato 5 degli errori comuni negli investimenti. Certo, la lista potrebbe essere ancora più lunga. Ma se vuoi accrescere le tue competenze e acquisire maggiore consapevolezza, inizia da qui: rendi i tuoi investimenti più sicuri e adeguati al tuo livello di rischio.

#1 Non avere obiettivi di risparmio ben definiti

Dove vai, se non sai dove andare? Viene in mente il leggendario dialogo tra Totò e il vigile, nel film “Totò Peppino e la malafemmina”: Noi vogliamo sapere, per andare dove dobbiamo andare, per dove dobbiamo andare? Sa, è una semplice informazione. Ed è proprio così, se non hai degli obiettivi chiari non sai quale direzione prendere. O meglio, non sai quali strumenti finanziari scegliere.

Se vuoi sviluppare un’accurata gestione del risparmio e fare investimenti sicuri, intesi come adeguati a valorizzare il capitale, dovresti sempre ragionare in termini di pianificazione finanziaria. Ovvero, dare un nome ai tuoi progetti e iniziare a creare dei “cassetti di risparmio” orientati a obiettivi definiti. Invece di raccogliere le entrate in un conto corrente indifferenziato dove rischi di vedere eroso il potere d’acquisto dei tuoi risparmi nel tempo.

Se pianifichi per obiettivi puoi valorizzare i risparmi e tradurli in una maggiore sicurezza finanziaria. Sei in grado di definire delle priorità, perché hai una visione chiara delle tue reali necessità. La piramide dei bisogni finanziari è lo strumento perfetto per aiutarti in questa fase delicata, in cui puoi finalmente passare dal capire al decidere come gestire i risparmi.

#2 Non diversificare il portafoglio investimenti

Investire è complesso e può essere anche molto stressante. Vogliamo che i nostri risparmi portino buoni rendimenti e lo facciano in fretta. Ma non è così che funzionano gli investimenti sicuri. Ci saranno sempre alti e bassi, momenti in cui non potrai contare sulle prestazioni finanziarie che ti aspettavi.

Diversificare il portafoglio è fondamentale per tutelare il tuo capitale e massimizzare la crescita in relazione ai rischi a cui andrai a esporlo. Potresti vedere che un’azienda in cui hai investito stia andando bene, oppure notare i rendimenti elevati offerti da un particolare strumento finanziario, e cadere nella tentazione di concentrare i tuoi risparmi. Non farlo: questo è uno degli errori da evitare negli investimenti.

Concentrare i tuoi risparmi in un unico paniere ti rende vulnerabile. Invece, diversificare ti consente di evitare l’errore di vincolare il capitale a singole tipologie di strumenti finanziari.

Anche se il rischio di investimento fa parte del gioco, diversificando è possibile attenuarlo, ma anche massimizzare le performance future delle tue attività finanziarie. Se vuoi sapere come pianificare una corretta strategia finanziaria, in questo articolo trovi tutte le informazioni che ti servono per iniziare: come diversificare in modo efficace.

#3 Non considerare l’effetto dell’inflazione

L’inflazione è una variabile economica da tenere sempre monitorata, poiché il suo impatto tende a erodere la liquidità e ridurre il potere di acquisto del denaro nel tempo. Dimenticarne gli effetti è uno degli errori comuni negli investimenti dei risparmiatori.

Relegare i tuoi risparmi sul conto corrente, o solo in strumenti monetari, pensando siano investimenti sicuri, non è la scelta giusta per difendere il capitale. Oltre a non valorizzarlo, se l’inflazione cresce, sono le prime forme di risparmio a risentirne.

Dunque, senza mai dimenticare gli obiettivi pianificati e la tua propensione al rischio, è sempre meglio diversificare e cercare soluzioni d’investimento con rendimenti reali positivi. Per quanto bassi, puoi almeno assorbire l’effetto dell’inflazione ed evitare di perdere parte del patrimonio nel tempo.

Comprendere l’azione dei diversi fenomeni economici sull’andamento dei mercati finanziari e sul tuo tenore di vita, aiuta ad allocare in modo strategico le risorse e a preservare il patrimonio con investimenti più oculati.

#4 Non vedere gli investimenti nella giusta prospettiva

Le emozioni sono i killer del ritorno sull’investimento. Paura e avidità governano i mercati finanziari e distorcono la visione delle tue azioni finanziarie.

Dopotutto, quando cerchi i giusti strumenti finanziari per investire i tuoi risparmi, sarà la ricerca di soluzioni che preservano il capitale a dominare sulla possibilità di guadagnare. Le perdite provocano un’emozione negativa molto più intensa della gioia che deriva dal guadagno.

Paura e avidità. È questo l’assioma che domina i comportamenti degli investitori. Lasciare che inficino sulle tue decisioni è un altro degli errori da evitare negli investimenti.

Dovresti concentrarti sul quadro più ampio e agire con la giusta prospettiva. I rendimenti possono variare di molto a seconda dell’arco temporale dell’investimento. Per questo non dovresti correre a vendere le tue azioni nel momento in cui i mercati crollano e, viceversa, acquistare in caso di rialzo prolungato delle Borse. Agisci con razionalità, non permettere a paura e avidità di guidare le tue scelte verso quelli che sembrano essere investimenti sicuri.

Se hai diversificato il portafoglio, su un lungo orizzonte temporale, i rendimenti saranno positivi. In effetti, se sarai un investitore paziente e consapevole, potrai trarre vantaggio dagli errori negli investimenti che altri commetteranno a causa di decisioni irrazionali.

#5 Non considerare la trappola dell’overconfidence

Se le emozioni possono ammaliarti e confonderti, inducendoti a credere che stai facendo investimenti sicuri, anche l’overconfidence è altrettanto pericoloso.

L’eccesso di sicurezza è un fenomeno più frequente di quanto potresti pensare. È un bias che consiste nella convinzione, più o meno radicata, che gli eventi spiacevoli esistano, ma riguardino in prevalenza gli altri. Ovvero, è una sorta di irragionevole ottimismo che ti porta a ritenere le tue percezioni più affidabili di quanto oggettivamente riscontrabile tramite i fatti. Questo riduce la tua capacità critica e ti espone a conseguenze pericolose.

Hai l’illusione del controllo e ritieni di non poter commettere errori negli investimenti, poiché ne sottovaluti gli effetti che potrebbero avere sui tuoi risparmi. In poche parole, non fai nulla per difenderti. Ritieni che la probabilità di essere interessato da un evento in grado di mettere in discussione la tua capacità di produrre ricchezza sia un rischio trascurabile.

Proprio come le emozioni, l’eccesso di sicurezza spegne la tua razionalità e ti impedisce di pianificare con accortezza le strategie finanziarie per raggiungere gli obiettivi prefissati.

Evitare errori negli investimenti per renderli più sicuri

Paura, ansia e mancanza di una buona educazione finanziaria sono 3 elementi che possono indurti a commettere errori negli investimenti. Considerare con attenzione ciò che accade nella tua sfera emotiva e formarti in modo adeguato è fondamentale per essere un investitore consapevole.

Quando vuoi fare degli investimenti finanziari dovresti sempre definire i tuoi obiettivi, valutare l’orizzonte temporale necessario e considerare il rischio a cui sei in grado di esporti. Un consulente finanziario esperto può aiutarti a farlo nel modo migliore possibile.

Contattami senza impegno e richiedi una prima consulenza gratuita. Insieme, possiamo valutare il tuo patrimonio e pianificare le azioni necessarie per raggiungere i tuoi obiettivi di investimento.