Piramide Dei Bisogni Incrementare Patrimonio Investimenti

La piramide dei bisogni è lo strumento perfetto per guidarti nella pianificazione efficace dei tuoi risparmi. Consente di acquisire la consapevolezza necessaria per orientare gli investimenti in base alle reali necessità finanziarie e incrementare nel tempo il patrimonio.

Tuttavia, capita troppo spesso che la scelta degli investimenti sia guidata dall’unico pressante obiettivo di sapere quanto renderanno. Sebbene sia normale desiderare di far fruttare i propri risparmi, se ti focalizzi sui mezzi, invece che sul traguardo, rischi di non dare un’identità forte ai tuoi progetti finanziari. Perdi di vista la soddisfazione di quei bisogni che promuovono i tuoi sforzi nella gestione del patrimonio.

Riprendiamo le logiche affrontate in precedenti articoli e facciamo un passo avanti. Hai già costruito una base finanziaria solida? Sai come gestire la liquidità per le necessità quotidiane? Hai pianificato le risorse per sopperire agli imprevisti e tutelare il tuo tenore di vita?

Se la risposta è affermativa, allora possiamo vedere quali forme d’investimento potresti considerare per incrementare il tuo patrimonio e orientare le risorse verso i tuoi progetti.

Piramide dei bisogni: 6 passi per pianificare la crescita del patrimonio

Investire dovrebbe essere la conseguenza di un processo di pianificazione mirato a tutelare il capitale e a sostenere la tua crescita finanziaria. La piramide dei bisogni incentiva a un approccio diversificato e consapevole nella gestione del tuo patrimonio, poiché è basata sul concetto di autorealizzazione. Dunque, ti aiuta a fare chiarezza e a “dare un nome ai tuoi progetti”, per tutelare il patrimonio in base a una scala ben definita di priorità.

Ecco perché, prima di pensare a come investire, una corretta pianificazione finanziaria deve sopperire a tutte le tue necessità e trovare corrispondenza nelle 6 aree della piramide dei bisogni:

  • protezione – la base che deve garantire la tutela della persona e del patrimonio;
  • liquidità – la gestione dei flussi di cassa, imprescindibile per garantire le necessità quotidiane;
  • riserva – la lungimiranza di accantonare delle risorse in “cassetti” che ti aiuteranno ad affrontare eventuali imprevisti;
  • previdenza – le azioni finanziarie orientate alla tutela del tenore di vita desiderato, anche in un futuro in cui non potrai garantirlo con il tuo lavoro;
  • investimento – la pianificazione finanziaria orientata ad azioni destinate a ottimizzare il potenziale economico del tuo patrimonio;
  • extra rendimento – la gestione di una piccola parte del patrimonio per investimenti più redditizi, ma anche più rischiosi.

Se hai già pianificato il gradino più basso, puoi salire la gerarchia dei bisogni, fino ad acquisire la sicurezza finanziaria necessaria a investire risorse destinate all’incremento del tuo patrimonio. Vediamo quali strumenti finanziari potresti considerare.

Investire per concretizzare i tuoi progetti: la quinta area della piramide dei bisogni finanziari

Quando parliamo di investimenti l’obiettivo è quello di far crescere il patrimonio in un orizzonte temporale ampio, compreso tra 5 e 20 anni. Ecco perché investire risorse economiche è un’azione che si trova quasi al vertice della piramide dei bisogni.

Nel tuo asset allocation, ovvero il processo con il quale decidi in che modo distribuire le risorse tra i possibili investimenti, la componente azionaria ricopre un ruolo strategico. Dunque, dovresti distribuire le risorse in strumenti finanziari che ti consentano di costruire un portafoglio ampio e diversificato.

Ecco alcuni strumenti finanziari che dovresti valutare quando hai ben chiari quali sono i tuoi progetti. Ad esempio, l’acquisto di una casa, di un’auto o di una barca, la previdenza, oppure sostenere gli studi universitari dei tuoi figli.

Fondi ETF

Gli ETF (Exchange Traded Funds) sono fondi d’investimento a gestione passiva. Ovvero, il loro rendimento è correlato alla quotazione di un indice borsistico, sia esso azionario, monetario, ecc., e non al gestore del fondo.

È uno strumento finanziario liquido e facile da scambiare, che ti permette di investire in un paniere di titoli dove sono presenti anche altri investitori. Le performance sono date dal risultato prodotto dall’insieme dei singoli strumenti su cui il fondo ha investito. Se vuoi conoscerne tutte le caratteristiche, questo articolo è quello di cui hai bisogno: cosa sono e come funzionano gli ETF.

PAC: Piano di Accumulo del Capitale

Il Piano di Accumulo del Capitale è una strategia finanziaria flessibile che consente d’investire somme prestabilite a cadenza periodica, attraverso la sottoscrizione a un ETF, o altro fondo comune (OICR).

Rappresenta una soluzione ideale quando non disponi della liquidità da anticipare per i tuoi investimenti. Dunque, puoi allocare il capitale con gradualità e portare avanti i tuoi progetti creando un portafoglio su misura delle tue necessità. Puoi approfondire ogni dettaglio in questo articolo: cos’è e come funziona il Piano di Accumulo (PAC).

Polizze ramo III – se vuoi più di un’assicurazione sulla vita

Sono assicurazioni sulla vita connesse con fondi di investimento o indici. Consentono di investire nel medio-lungo periodo massimizzando i vantaggi dell’investimento finanziario con i benefici di una polizza vita.

Differiscono dai classici prodotti assicurativi perché puoi investire la parte finanziaria per una durata connessa alla polizza vita e il loro valore è correlato alle quote dei fondi, interni o esterni, in cui il denaro è stato investito. Se ritieni possa essere una soluzione di tuo interesse, contattami e parliamone insieme.

Private equity – una soluzione finanziaria in espansione

I private equity sono fondi chiusi che investono in capitale di rischio nell’ottica del medio-lungo periodo (almeno 5 anni). In pratica, gli investitori identificano aziende promettenti sulle quali investire attivamente, anche con un supporto manageriale.

Secondo Pictet Wealth Management, questi asset alternativi, come i venture capital, guideranno i mercati durante la transizione green che è già in atto e consentiranno di costruire un portafoglio di investimento efficiente nei prossimi dieci anni.

Lo scopo è quello di accompagnare le aziende ad alto potenziale di crescita nel loro percorso di sviluppo e valorizzazione, affinché sia possibile realizzare un ritorno sull’investimento. Naturalmente, nelle modalità e tempistiche necessarie di caso in caso, e solo se tali aziende avranno poi incrementato il loro valore.

Piramide dei bisogni: la gestione efficace del tuo patrimonio

Nella quinta area della piramide dei bisogni finanziari rientrano gli investimenti che ti consentiranno di incrementare il patrimonio, per pianificare i diversi obiettivi e progetti di vita a medio-lungo termine. Ma senza intaccare il tuo benessere finanziario.

Abbiamo visto alcuni dei principali strumenti finanziari che potresti considerare. Tuttavia, può essere difficile comprenderne le dinamiche e resistere a percezioni distorte o impulsi emotivi che possono incidere sulla qualità delle scelte finanziarie.

È per questo motivo che dovresti sempre affidarti a un Private Banker di comprovata esperienza. Un consulente finanziario che possa fornirti tutte le informazioni necessarie.

Contattami senza impegno. Sono a tua disposizione per una consulenza gratuita. Analizziamo la tua situazione patrimoniale e sviluppiamo una pianificazione finanziaria personalizzata in funzione delle tue necessità d’investimento.