Scoperta-hedge-fund

Cosa sono gli hedge fund?

Gli hedge fund, sono fondi che gestiscono il denaro affidato loro dagli investitori con obiettivi e tecniche decisamente eterogenee. Sono fondi speculativi che hanno come obiettivo rendimenti elevati, usando soprattutto la leva finanziaria. Si distinguono dai fondi d’investimento tradizionali perché il manager che li amministra ha ampia autonomia nella gestione del patrimonio.

L’evoluzione degli hedge fund

Alcuni hedge fund sono specializzati nei long/short su titoli azionari, individuano titoli sottovalutati e titoli sopravvalutati, vengono acquistati i primi e contemporaneamente vengono venduti i secondi allo scoperto, scommettendo sulla convergenza dei prezzi verso livelli consoni ai fondamentali.

Altri invece puntano sugli arbitraggi ovvero sullo sfruttamento di disallineamenti tra titoli (e strumenti finanziari in generale) legati da correlazioni statistico/quantitative: anche in questo caso il gestore acquista titoli/strumenti e ne vende allo scoperto altri, in vista del riallineamento dei prezzi.

Esiste poi la categoria dei fondi event driven, che scommettono su eventi specifici relativi a società come fusioni/acquisizioni, anticipando gli eventi stessi e prendendo posizione prima della conclusione. L’approccio global macro prevede invece che il gestore punti su trend e correlazioni macroeconomiche, investendo in valute, obbligazioni e strumenti legati a grandezze macro: sono soprattutto i fondi hedge di questo tipo a essere associati a eventi che hanno avuto grande risonanza mediatica. Infine vi sono hedge fund specializzati sui mercati emergenti.

Hedge fund italiani

Gli hedge fund sono stati introdotti nel nostro ordinamento nel 1999 con limiti importanti: massimo 200 partecipanti con almeno 500 mila euro investiti ciascuno e divieto di sollecitazione all’investimento. Il limite dei 200 partecipanti venne poi abrogato nel 2008.

Questi strumenti sono quindi rivolti ad investitori medio-grandi, che hanno a disposizione diverse quantità di denaro e sono disposti ad un rischio di mercato maggiore, per perseguire rendimenti più alti della media.