Euro Cash Currency

In Europa sono già una realtà, alcuni istituti continentali applicano infatti interessi sotto zero per giacenze di grande importo. Stiamo parlando di paesi come Danimarca, Germania e Svizzera dove vengono applicate queste cosiddette “tasse” sui depositi.

Alcune banche svizzere ad esempio applicano un tasso negativo dello 0,75% su giacenze che superano rispettivamente il milione di euro e i due milioni di franchi svizzeri.

In Italia l’ipotesi di applicare interessi negativi sui conti correnti di una certa entità è ancora lontana e remota, ma il fatto che si inizi a parlarne, significa che in futuro questa sarà una possibilità.

C’è da dire che i conti correnti italiani ormai da anni rendono praticamente zero (0,04% secondo le rivelazioni di Banca d’Italia), e che quindi la prospettiva di un tasso negativo potrebbe essere solo questione di tempo.

“Pagare” la banca per tenere al sicuro i propri risparmi non è nella logica del risparmiatore italiano, che da sempre è alla ricerca di remunerazione, con meno rischio possibile. Proprio per questo è importante diversificare il più possibile e cercare alternative di investimento, rispetto al deposito sul conto corrente.